Le Murge

La Puglia non solo si distingue dalle sue coste meravigliose con acque cristalline, ma anche dai paesaggi rupestri e dai borghi antichi dell’altopiano delle Murge.

Le Murge è una vasta subregione pugliese, corrispondente ad un altopiano carsico, ubicata nella area compresa nelle province di Bari e BAT (Barletta, Andria, Trani) che si estende ad occidente sino in Basilicata e scende verso sud, nelle province di Taranto e Brindisi.

Il nome Murgia deriva dal latino “murex”, cioè il guscio della conchiglia murice e significa roccia aguzza. L’altopiano delle Murge offre ameni paesaggi con panorami sconfinati e presenta un territorio prevalentemente brullo, con rocce e gravine, che l’uomo, nel corso dei secoli ha saputo adattare alle proprie esigenze. Questo territorio è caratterizzato dalla presenza di antiche masserie fortificate dove si coltiva prevalentemente l’ulivo, il mandorlo e l’uva. Le Murge si distinguono in base al luogo dove sono ubicate: quelle nord-occidentali: denominate Alta Murgia e le Murge sud-orientali, murge basse o murge dei trulli che includono la Valle d’Itria.

La Foresta Mercadante di Cassano delle Murge è una vera oasi di relax e di tranquillità, un polmone verde della provincia di Bari. Si estende su 1300 ha, e si trova per gran parte nel territorio di Cassano delle Murge e per la parte restante nel territorio di Altamura. La Foresta Mercadante fa parte della immensa area del Parco dell’Alta Murgia. All’interno della foresta si trovano numerosi sentieri sterrati e ciclabili ed anche aree attrezzate per il picnic.

Lungo la strada che porta ad Altamura potrete visitare Il Pulo, che è una formazione carsica considerata una delle più antiche doline pugliesi di forma circolare con un diametro di 500 metri e una profondità di 75 m. Altri luoghi di interesse delle Murge sono le gravine, caratteristiche erosioni carsiche paragonabili ai canyon americani, con pareti ripide e profondità che superano anche i 100 m.

A Gravina di Puglia potrete visitare il suo ricco patrimonio ipogeo, costituito da chiese e case rupestri, cantine, cunicoli, acquedotti, cisterne, fogne, tutti scavati nel tufo ed in parte visitabili, previa prenotazione Il Parco dell’Alta Murgia, istituito nel 2004, è una ampia area protetta che attira una gran quantità di turisti che apprezzano il contatto con la natura e la ricchezza naturalistica della zona. Il Parco Nazionale, costituito prevalentemente da rocce calcaree, depositi di argille e tufi, racchiude costruzioni a secco, masserie fortificate e costituisce l’ultimo esempio di steppa mediterranea presente in Italia.

error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: