Coste e spiagge della Sardegna

Quasi 2000km con un susseguirsi e alternarsi di tratti di costa di rocce, scogliere e spiagge sabbiose che caratterizzano i panorami tipicamente da cartolina che offre la Sardegna. La Costa settentrionale nella parte est, la famosa Costa Smeralda è caratterizzata dalle tipiche rocce di granito bianco e rosa che nascondono piccole meravigliose baie e fiordi per poi proseguire verso ovest con lunghe spiagge sabbiose che si alternano con scogliere come quelle di Castelsardo sino ad uno degli scorci più belli dell’Isola, ossia la spiaggia della Pelosa di Stintino.
Già superata Stintino e l’isola incontaminata dell’Asinara, inizia la costa più selvaggia e spettacolare dell’Isola. La costa rivolta al tramonto offre dei panorami decisamente unici. Diversi tratti di scogliere e faraglioni scolpiti dal tempo diventati simbolo delle località, Capocaccia, S’Archittu ed il Pan di Zucchero a spiagge di sabbia e dune anche queste famose per la loro bellezza, Piscinas, Torre dei Corsari e Porto Pino.
Il sud è maggiormente caratterizzato da ampie e lunghe spiagge sabbiose, mentre la costa orientale anch’essa alternata da costoni di roccia di diversi colori e a picco sul mare a spiagge che si affacciano su un mare dai colori unici.

error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: